martedì 10 marzo 2009

La politica insulsa del PD a Firenze.

Evidentemente qualcuno ha deciso di non lasciare in pace il Sig.Beppino Englaro, sennò non si capirebbe l'accanimento contro di lui ogni volta che si parli della sua persona. Che esca di casa, che si rechi da qualsiasi parte, è tutto uno sfociare di iniziative e come in questo caso del tutto inutili. Accade infatti a Firenze che la giunta comunale decide di assegnarli la cittadinanza onoraria, ma alla votazione si scopre che non tutti sono d'accordo anzi, ma poi con 22 voti contro 16 decidono che il Sig.Englaro debba avere questa cittadinanza onoraria. E qui si scopre tutta la putrida affidabilità di questa sinistra allo sfascio totale e incondizionato che regge la giunta fiorentina. Di norma quando si assegnano queste onoreficenze si dovrebbe essere quasi tutti d'accordo ma tant'é qui siamo in Italia un paese sempre più delle banane dove evidentemente il capitolo Englaro si pensava che si fosse chiuso con la morte della povera Eleuana dopo 17 anni di sofferenze e invece continua nella sua schifezza più recondita. Un paese mediocre, sciatto, dove ogni giorno se ne vedono di tutti i colori turchese compreso. Dire che al peggio non c'è mai fine è come sparare sulla croce rossa. Ognuno si vuol fare pubblicità sulla pelle di questo padre che sta soffrendo oltre ogni misura di sopportazione. Mi auguro di cuore che il Sig.Englaro rifuti coscientemente questa onorificenza che non serve a nulla se non ad alimentare le ipocrisie di questa classe politica e sociale che raglia continuamente, facendo del vaneggiamento la loro migliore arma possibile.

Ventodeldeserto.

1 commenti:

Vergerus ha detto...

Sono stati capaci di strumentalizzare una persona in coma vegetativo! Vaticano e Governaccio, per ribadire chi comanda in Italia, hanno usato, abusato, vilipeso il dolore di una persona e della sua famiglia!
La sinistra? "Allo sfascio totale e incondizionato"